Da Banco Bpm un plafond da un miliardo di euro per i professionisti

Accessibile agli iscritti di tutte le casse di previdenza, per fronteggiare la crisi economica determinata dalla pandemia del Covid-19

Una cifra molto importante messa a disposizione dei professionisti di ogni categoria che risultino iscritti alle rispettive casse di previdenza. Un miliardo di euro, tanto ammonta il plafond reso disponibile da Banco BPM che permette di richiedere un finanziamento con condizioni economiche di favore. Estensibile per una durata di 24 mesi e un preammortamento, compreso nella durata complessiva, fino a 9 mesi. Il tutto semplicemente rivolgendosi all'agenzia di riferimento che valuterà i requisiti necessari per accedere alle agevolazioni offerte dal Fondo di Garanzia PMI.

 

 

Giuseppe Castagna, Amministratore Delegato di Banco BPM

“Questo plafond, che si somma a quello di 3 miliardi messo a disposizione delle aziende nei giorni scorsi, rientra in un ampio programma di iniziative che Banco BPM sta realizzando a sostegno della clientela privata e business, con l’obiettivo di sostenerla in questo momento di difficoltà e per il tempo che sarà necessario, anche attraverso le ulteriori iniziative che si renderà utile definire” dichiara Giuseppe Castagna, Amministratore Delegato di Banco BPM – “Si tratta di un’iniziativa rivolta a tutte le categorie di professionisti, attori importanti dell’economia del Paese, a partire dai medici che stanno lavorando in prima linea per fronteggiare questa emergenza e a cui va il nostro ringraziamento e la nostra gratitudine”.

“Lo sforzo di Banco BPM di favorire l’accesso alla liquidità per tanti professionisti alle prese con le difficoltà economiche legate all’emergenza Covid-19 risponde alle richieste che in questo periodo tanti iscritti hanno rivolto alle nostre Casse Associate – commenta Alberto Oliveti, presidente dell’AdEPP, l’Associazione che riunisce le casse di previdenza private – Per questo accogliamo con favore questa iniziativa di Banco BPM”. “Ottenere liquidità oggi, potendo posticipare fino a nove mesi l’inizio del rimborso del capitale, significherà per molti nostri professionisti riuscire a resistere in un periodo di drammatica crisi come quello attuale “ aggiunge Oliveti.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome