Findomestic: ecco perché (non) si sceglie l’Italia per le vacanze

La maggioranza degli italiani preferisce viaggiare nel proprio Paese per conoscerlo meglio, ma il turismo straniero richiede ulteriori investimenti.

In fatto di vacanze gli italiani si mostrano patriottici e con le idee chiare su cosa serve al loro Paese per ritrovare appeal all’estero. La maggioranza (57%) preferisce infatti viaggiare in Italia guidata soprattutto dal desiderio di conoscerla meglio (31%) dalla facilità con cui si raggiungono le destinazioni (25%) e dalla ricchezza del patrimonio storico/artistico (19%).

Questi i dati presentati dall’ultimo Osservatorio Findomestic, che vedono salire al 49% la percentuale di coloro che progettano un viaggio nei prossimi mesi, a dimostrazione di come il comparto stia ritrovando nuovo dinamismo dopo essere stato oggetto di un importante taglio delle spese.

  • I senior scelgono l’Italia, i giovani l’estero. La destinazione Italia attrae in egual misura uomini e donne, con particolare successo nella fascia over dei 55-64enni. I target young tra i 18 e i 34 anni predilige invece le località estere, stimolato dalla voglia di vedere posti nuovi (62%), ma anche dalla ricerca di una maggiore convenienza economica.
  • Meno incuria per conquistare gli stranieri. In riferimento al turismo straniero, gli italiani pensano che le motivazioni che spingono ad optare per il Belpaese siano la gastronomia (47%) ed il patrimonio storico, artistico e culturale (44%). I principali elementi di debolezza che ci farebbero invece perdere terreno all’estero sono proprio la trascuratezza di quel patrimonio tanto apprezzato (30%), i prezzi troppo alti in rapporto alla qualità erogata (30%) e la debolezza delle strutture ricettive (20%).
  • Ma anche più infrastrutture e comunicazione. Secondo gli italiani, per rilanciare il turismo straniero dovremmo inoltre potenziare le infrastrutture rendendo più facili i collegamenti interni (23%) e attuare una politica nazionale che promuova anche le località meno note (23%).

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here