Igd aumenta i ricavi e l’ebitda

Gilberto Coffari, presidente di IGD Siiq S.p.A

L’Assemblea ordinaria degli azionisti di Igd (Immobiliare Grande Distribuzione SIIQ S.p.A, d'ora in poi Igd), una delle società più importanti in Italia nella proprietà e gestione di centri commerciali integrati alle locomotive della Gdo, e quotata sul segmento Star di Borsa Italiana, ha approvato in prima convocazione il bilancio d’esercizio e presentato il bilancio consolidato al 31 dicembre 2015. Il bilancio chiude con un utile netto di 45 milioni di euro, con la distribuzione di un dividendo pari a 0,040 euro per azione (per complessivi 32.521.825,24).

 

 

Gilberto Coffari, presidente di IGD Siiq S.p.A
Gilberto Coffari, presidente di IGD Siiq S.p.A

Nel corso dell’Assemblea è stato presentato il bilancio consolidato del 2015. Al 31 dicembre Gruppo Igd registra ricavi della gestione caratteristica pari a 125,9 milioni di euro, +4,5% rispetto al 2014. L’Ebitda della gestione caratteristica sale a 84,8  milioni, +6,9% rispetto al 31 dicembre  2014), con un margine ebitda pari al 67,3%. L’utile netto di competenza ammonta a 45,6 milioni di euro, in crescita rispetto ai 7,3 milioni registrati nell’esercizio 2014.

Ridotto il costo del debito
In aumento anche i FFO (Funds from Operations) assestatisi su 45,1 milioni di euro, +28,5% rispetto al 2014. Positivo il contributo della gestione finanziaria del Gruppo  che ha sfruttato le favorevoli condizioni disponibili sui mercati per ridurre il costo del debito (3,67%) e ha beneficiato della minore posizione finanziaria netta (pari a -984,8 milioni di euro al 31 dicembre 2015). Il patrimonio immobiliare ha raggiunto un valore di mercato, stimato dai periti indipendenti CB Richard Ellis, Reag e Cushman & Wakefield, pari a 2.082,0 milioni di euro, in crescita del 6,7% rispetto al 31 dicembre 2014.

 

 

L’Assemblea ordinaria degli azionisti ha confermato la nomina di Luca Dondi Dall’Orologio quale amministratore non esecutivo indipendente della Società, che rimarrà in carica fino alla scadenza dell’attuale consiglio di amministrazione, e cioè fino alla data dell’Assemblea convocata per l’approvazione del bilancio relativo all’esercizio chiuso al 31 dicembre 2017. Dondi Dall’Orologio non possiede azioni di Igd, almeno finora.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome