OVS si prepara ad entrare in Borsa

Secondo informazioni apparsi su Reuters, Ovs punterebbe ad approdare in borsa con un flottante tra il 40 e il 50% del capitale attraverso un'Opvs che prevederebbe, oltre alla vendita di azioni da parte degli azionisti, un aumento di capitale intorno ai 350 milioni di euro. I dati sarebbero contenuti in uno studio di Banca Imi, global coordinator dell'operazione, dove alla società si attribuirebbe un 'core equity evaluation range' tra 548 e 699 milioni prima dell'aumento di capitale. Le valutazioni sarebbero basate sull’analisi delle performance di altre aziende competitor, come H&M, Gap e Mark and Spencer.
Nello studio si sottolineerebbe anche che l'obiettivo della quotazione sarebbe la riduzione dell’indebitamento del gruppo, che la società vorrebbe portare a un cifre inferiore al doppio dell'Ebitda, per poter proseguire il proprio piano di crescita.
A fine 2013 il debito netto di Ovs era pari a 726,1 milioni, mentre il fatturato ammontava a 1,136 miliardi, con un Ebitda adjusted di 131,5 milioni.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome