Storyteller: la filiera corta ispira una nuova ristorazione

Dall’idea di Giuseppe Lops nasce in Puglia una formula gastro-pub con prodotti e bevande basate sul chilometro zero.

Storyteller, come suggerisce il nome stesso, inaugura a Corato, in Puglia, un nuovo modello Horeca che racconta del territorio. L’idea è quella di applicare la genuinità della ristorazione basata sui prodotti a chilometro zero al modello dell’American bar, dando vita a un gastro-pub che interpreta in modo innovativo la filiera corta.Storyteller

 

 

L’offerta proposta sarà in costante cambiamento. Verdura e frutta di stagione sono infatti alla base non solo delle ricette culinarie proposte, ma anche di liquori, sciroppi alla frutta, shrubs, bitters, long drinks, milkshakes e analcolici, rigorosamente homemade e prodotti selezionando esclusivamente presidi Slow Food pugliesi. I vini comprendono etichette Doc, Dop e Igt, mentre le ricette si basano su ingredienti di alta qualità presentati con originalità e un’identità ad alto valore distintivo.

Giuseppe Lops_StorytellerIl locale inaugurato pochi giorni fa nasce dall’iniziativa di Giuseppe Lops (in foto), imprenditore con lunga esperienza nel settore bar che a Mark Up spiega il progetto in sintesi:

 

 

Perché ha scelto di puntare su un locale di questo genere?
L'idea di un locale del genere è nata dopo una semplice riflessione domenicale mentre ero disteso su una sdraio in veranda della tenuta di campagna dei miei nonni: guardavo loro raccogliere frutti da alberi rigogliosi sotto il cocente sole del Sud, riempiendo ceste e secchi. Il loro era un gesto amorevole a cui spesso noi giovani, distratti da tutt'altro, non riusciamo a dar valore. Gran parte di quella frutta veniva regalata ai più cari ma c'era sempre una parte che restava abbandonata lì, lasciata a marcire. Allora mi chiesi: perché del cibo così prezioso e quasi a costo zero dev'essere buttato? Fu questa riflessione che mi portò ad approfondire degli studi sull'utilizzo di frutta e verdura, così iniziai a leggere molto e mi concessi una pausa di due mesi in Inghilterra per approfondire dei testi relativi alle materie che più mi interessavano. Adesso tutti quegli insegnamenti possiamo applicarli ai prodotti della nostra terra.

StorytellerA quali esigenze di mercato risponde?
Il concept del nostro locale risponde ad un target in continua crescita e le statistiche lo dimostrano: si vuole soddisfare un consumatore sempre più attento alla qualità, alla provenienza e alla freschezza di ciò che mangia. Noi offriremo prevalentemente prodotti del territorio, spesso biologici, preparandoli in maniera differente da come si potrebbe fare in casa. Stesso discorso riguarda i nostri vini, maggiormente biologici e biodinamici. Il nostro modello ideale è quello di un locale che rappresenti la scelta alternativa ai classici ristoranti o pizzerie, per questo l'abbiamo classificato come "gastropub", un posto dove mangiare diversamente, bevendo anche birre speciali e cocktail personalizzati. Vogliamo soddisfare e allo stesso tempo divertire il cliente che da noi non vivrà mai un'esperienza gastronomica monotona, anche per il fatto che cambieremo volto ad ogni stagione.

StorytellerAvete già in mente un ulteriore sviluppo per il futuro?
Adesso siamo partiti. Espandersi resta un desiderio su cui ancora non possiamo concentrarci ma che prometto studieremo ed inseguiremo per poter soddisfare sempre più clienti. Chissà, un giorno potremmo incontrare persone giuste e appassionate come noi per poter uscire fuori dalle nostre mura.

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome