Business Strategies promuove in Cina il vino made in Italy

Non solo promozione digitale in Cina, ma anche networking faccia a faccia con il mercato e gli appassionati cinesi. È il senso del tour in 4 tappe “Taste Italy! Italian Wine – Buyers Sourcing Roadshow”, l’iniziativa targata Business Strategies che, dal 2 al 5 novembre, porterà alcune cantine italiane in rappresentanza di Toscana, Piemonte, Veneto, Lazio, Umbria e Lombardia alla conquista del mercato cinese.

“Dobbiamo intercettare il crescente interesse per il vino made in Italy nelle città meno conosciute, estendendo la promozione anche al di fuori dei canali consolidati - spiega Silvana Ballotta, ceo della società fiorentina che cura l’internazionalizzazione di oltre 500 griffe enologiche da tutta Italia. Questo roadshow porta le nostre cantine in prima linea nello sviluppo di contatti e relazioni con distributori, importatori e media in territori nuovi e dalle grandi potenzialità”.

Scortati dai sommelier della Taste Italy! Wine Academy (la prima wine school italiana con base a Shanghai interamente dedicata agli enoappassionati cinesi), i produttori incontreranno nelle città di Xi’An, Wu Han, Changsha e Shanghai 120 operatori cinesi del vino che saranno accompagnati in walk around tasting alla scoperta dei prodotti del nostro territorio. Con un intenso programma di incontri B2B, il roadshow parte mercoledì 2 novembre a Xi’An (8 mln di abitanti), farà tappa a Wu Han (6,6 mln) giovedì 3, e a Changsha (6 mln) venerdì 4, per concludersi sabato 5 novembre con una media wine dinner a Shanghai.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here