L’aumento degli acquisti tramite dispositivi mobili impone alle aziende, pmi comprese, di approcciare questa modalità commerciale almeno al pari di qualunque altro canale. L’analisi di Frost & Sullivan.

L’eCommerce via mobile cresce e, anche se a velocità diverse tra un Paese e l’altro, è destinato a rappresentare uno spartiacque competitivo sempre più rilevante per il business. Device, punti di contatto e relative informazioni sul consumatore aumentano e portano allo sviluppo di soluzioni tecnologiche sempre più performanti.

Strumenti di analisi dei big data e di analisi predittiva, Internet delle cose (IoT) e comunicazioni omni-canale. Sono queste alcune delle nuove frontiere che impongono alle aziende il passaggio a nuove logiche che sposino sempre di più automatizzazione, personalizzazione e comprensione in tempo reale di processi e fenomeni.

Non temete, è meno complesso di quello che sembra, anche se siete delle pmi che nuotano nello stesso mare di Amazon e superbig vari. Come riportato dall’analisi di Frost & Sullivan, le sfide principali da cui partire sono 5 e le armi risultano in gran parte già a disposizione.

1Adottare una visione di complementarità
keep calm mobileMolte piccole e medie imprese, spiega lo studio, non conoscono i volumi dell’eCommerce mobile e credono di avere bisogno di personale con competenze tecniche elevate per gestire le transazioni e i dati. Le aziende trovano difficile costruire un ponte tra l’eCommerce realizzato sui dispositivi mobili e le comunicazioni desktop. Troveranno più semplice muoversi tra i due canali non appena inizieranno a considerare il canale come un elemento complementare ad altri tipi di commercio online, piuttosto che un’entità separata o concorrente.

2Sviluppare un marketing indipendente dalla piattaforma
Lo sviluppo di piattaforme tecnologiche omni-canale si sta rivelando fondamentale per l’eCommerce e il marketing mirati. È importante che le campagne di marketing siano personalizzate e indipendenti dalla piattaforma per adattarsi ai dispositivi preferiti dai clienti. Le tecnologie di conversione tra diversi dispositivi rendono possibile per le aziende accedere a preziosi dati provenienti dai diversi dispositivi.

3Passare ai template responsivi
Digital_media_mobile
Un passo semplice e concreto che si lega al punto precedente. “Una delle sfide principali della gestione dei contenuti su diversi dispositivi è la varietà di dimensioni dello schermo su cui sono mostrati i dati interattivi”, sottolinea Mike Valenti, analista del gruppo TechVision: “Questo ha alimentato l’innovazione dei template responsivi che forniscono interfacce facili da usare su laptop, tablet e/o smartphone.”

4Sperimentare la realtà aumentata
Un’altra interessante aggiunta all’esperienza dell’eCommerce mobile è la realtà aumentata (AR). Utilizzando questa tecnologia, un acquirente online può provare virtualmente il prodotto, ad esempio vedendo il modo in cui una collana gli starà addosso, o esaminando una nuova automobile dal punto di vista del conducente. Consentire ai clienti di salvare le proprie esperienze di realtà aumentata su un dispositivo mobile rappresenta un importante vantaggio distintivo.

5Investire in sicurezza
Cyber security sicurezza protezione
La questione sicurezza è sempre più rilevante, smartphone e tablet possono essere colpiti da attacchi informatici e le informazioni riservate in questi contenute rubate. Per gli utenti la tematica può rappresentare una barriera all’acquisto e, dall’altro lato, un driver se si riesce a stabilire un legame di fiducia reciproca. Con un accesso biometrico all’eCommerce mobile la sicurezza è di gran lunga migliorata insieme alla velocità delle transazioni.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here