Chep attiva per l’occupazione giovanile

L’azienda di pallet pooling aderisce al programma Nestlè Alliance for Youth, che crea opportunità lavorative per gli under 30. Il punto ad Expo 2015.

disoccupazioneChep, azienda che opera a livello mondiale fornendo soluzioni di pallet pooling, sceglie di spendere la propria politica CSR sostenendo le giovani generazioni nel mercato del lavoro. Chep Europe aderisce infatti al programma Alliance for Youth, creato da Nestlè per favorire l’occupazione degli under 30 tramite percorsi di formazione e opportunità di stage.

I primi risultati dell’iniziativa sono stati presentati nel corso di una conferenza ad Expo 2015, dove l’azienda è stata presente anche tramite alcuni dipendenti, messi a disposizione in veste di volontari. In Italia, ad esempio, Chep ha attivato una partnership con Sanpellegrino, che parte dal recruitment condiviso dei candidati, che potranno poi svolgere un’esperienza ad aggiunto valore professionale.

chep 2“Ci siamo impegnati a dare ai giovani la possibilità di sperimentare in prima persona le dinamiche del business e crediamo fermamente che i talenti del futuro dovranno avere forti competenze hard, soft ma anche valori che si rispecchiano in quelli aziendali. Abbiamo risposto all’appello di Nestlé per migliorare concretamente le loro su un mercato del lavoro particolarmente difficile come quello italiano, che ha superato il 40% di disoccupazione giovanile”, ha sottolineato Lilia Colombo, HR Manager di CHEP Italia.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here