Gruppo Cefla, bilancio 2018: continua il trend positivo

Un altro anno di crescita per Cefla: aumenta il fatturato del Gruppo, che supera i 560 milioni con un margine Ebitda rasente il 9% ed un Utile Netto pari ad oltre 30 milioni di euro

Il 2018 si chiude con un bilancio molto positivo per Gruppo Cefla e le sue cinque Business Unit (Engineering, Shopfitting, Finishing, Medical Equipment e Lighting), nonostante l’incerta situazione globale. Il Gruppo ha acquisito importanti lavori in ogni Business Unit e al contempo ha proseguito una strategia di investimenti e riorganizzazioni interne volte ad affrontare al meglio le sfide attuali e future.

In particolare, i risultati delle Business Unit Medical Equipment e Finishing hanno raggiunto valori record sia in termini di volumi che di redditività, così come significativa è stata la contribuzione della BU Engineering (ex Impianti) e molto promettente quella della neonata BU Lighting.

Per la BU Shopfitting il 2018 è stato un anno di forte criticità, legata all’evoluzione del mondo retail, ma sono state poste in essere una serie di iniziative tese a migliorare l’efficienza operativa, ad accrescere la competitività nei mercati internazionali di riferimento e a garantire la stabilità economico-finanziaria.

Nel complesso, i ricavi sono stati realizzati per il 47% in Italia, per il 30% negli altri paesi europei e per il 23% nel resto del mondo.

L’Ebitda consolidato, pari a circa 50 milioni di euro, ha consentito un flusso di cassa positivo al netto degli Investimenti, interamente autofinanziati, che ammontano a oltre 30 milioni di euro, soprattutto nella BU Finishing (nuova gamma delle macchine a rullo ed il nuovo forno ad eccimeri ExyDry-Z) e nella BU Medical Equipment (rinnovo della gamma riuniti e nuovi prodotti imaging e sterilizzazione).

La Posizione Finanziaria Netta del gruppo registra, in chiusura d’esercizio, un saldo positivo di 21 milioni di euro, in miglioramento rispetto ai 13 milioni del 2017, mentre l’Utile Netto chiude a 30 milioni di euro (+ 8,1% rispetto al 2017).

Nel 2018, alla crescita organica si è aggiunta quella per linee esterne, che ha visto l’acquisizione della società BioSafin, azienda produttrice di sistemi implantari odontoiatrici e di Lucifero’s, specializzata nella progettazione e realizzazione di corpi illuminanti per l’architetturale.

Riconfermato per i prossimi tre anni l’intero Consiglio di Amministrazione uscente e con esso i relativi vertici: Gianmaria Balducci alla Presidenza e Claudio Fedrigo alla Vice Presidenza.

 

Gran parte degli obiettivi fissati ad inizio anno sono stati raggiunti e superati, grazie al costruttivo confronto tra soci, dipendenti e gruppo manageriale, e alla partecipazione di tutte le risorse presenti in azienda.

L’instabilità dello scenario macroeconomico richiede una continua focalizzazione sulla struttura dei costi, mentre nel 2019 continueranno ad essere sviluppate da tutte le BU le attività previste dal Business Plan 2018-2020 secondo le linee guida di crescita: internalizzazione, digitalizzazione e servitizzazione.

No items found

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome