La comunicazione dialettale crea un legame con il territorio

Crescono le Esperienze di pubblicità glocal per avvicinarsi emotivamente alle realtà locali (da MARK UP 201)

Per l'articolo completo scaricare il Pdf

1. I contatti gergali entrano in relazione diretta con l'audience
2. Il dialetto suscita simpatia e affinità

Nel mare magnum della comunicazione dove i codici non si sottraggono ai principi della globalizzazione e dell'esterofilia, vivono alcune esperienze glocal che fanno della dialettalità il loro punto di forza. Con l'obiettivo di avvicinarsi alle realtà locali creando più prossimità con il consumatore, alcune campagne pubblicitarie pongono in primo piano l'uso del gergo creando una partecipazione emotiva tra messaggio e audience. E così può capitare di osservare per le strade di Milano un'affissione che ironicamente t'informa che “El dütur laüra, el stupid giüga al dütur” (Diesel) oppure d'imbattersi per le vie di Napoli in una pubblicità che, giocando con il dialetto partenopeo, propone un colorito “Befà, si 'o Mars è nu suonno nun me scetà”.

Per creare prossimità
Se le affissioni, secondo l'Osservatorio Multicanalità 2010 condotto da Nielsen, Nielsen Online, Connexia e School of Management del Politecnico di Milano, raccolgono il 66% del gradimento dei consumatori, ancora di più lo sono le iniziative nel punto di vendita che per il 74% degli italiani rappresentano il mezzo che maggiormente guadagna approvazione. E così il negozio non si sottrae all'estro dialettale di copywriter e art director e si affida al vernacolo per l'inaugurazione di store locali con campagne pubblicitarie nell'idioma locale sottolineando non solo il radicamento sul territorio ma anche la comprensione delle reali esigenze dei consumatori. Il tutto coadiuvato, probabilmente, da un assortimento tipico regionale e da comunicazioni in store in dialetto che caratterizzano l'anima territoriale del punto di vendita. Dal fisico al virtuale, il passo è breve. E il dialetto arriva anche nelle forme di advertising via web, prima su tutti la newsletter. Il sito dedicato alle inserzioni gratuite eBay Annunci ha contattato i propri utenti differenziando le newsletter in base alla città del destinatario. Questa scelta ha permesso all'azienda di comunicare con i suoi fruitori in modo originale sottolineando le caratteristiche del sito che ha l'obiettivo di avvicinare gli utenti di una stessa città.

Alcuni esempi italiani di quanto sta avvenendo

Allegati

/wp-content/uploads/sites/3/2014/07/058_MARKUP201_07_2011_Advertising.pdf” target=”_blank”>07-2011-MKUP_Advertising

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome