La Polonia ha un grande potenziale per i salumi italiani

Secondo i dati il Paese dell’Est è il primo mercato emergente per domanda di fascia medio-alta. La strategia di Terre Ducali in vista di Polagra Food.

Stando all’ultimo rapporto di Confindustria-Prometeia la domanda di salumi italiani di fascia medio-alta proveniente dai nuovi mercati è destinata a crescere del 15% entro il 2021. All’interno di questo scenario il Paese numero uno per potenziale risulta essere la Polonia.

 

 

“Parliamo di un territorio privo di barriere commerciali, con una discreta dotazione di infrastrutture commerciali e logistiche per gestire la catena del freddo, ma soprattutto sensibile all’appeal dell’agroalimentare made in Italy”, spiega Giulio Gherri, Ceo di Terre Ducali. Da qui la decisione del salumificio parmense di partecipare a Polagra Food, fiera di rilevanza internazionale che andrà in scena a Poznan dal 26 al 29 settembre con 1.300 espositori provenienti da 50 Paesi ed oltre 65mila visitatori attesi.

Terre Ducali si proporrà sul mercato polacco puntando su un’offerta eterogenea composta da prodotti di breve stagionatura, affettati in vaschetta e specialità cotte ed arrosto, con l’intento nel lungo termine di esportare anche prodotti di gastronomia freschi.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome