Moschino e l’interpretazione
del made in Italy

Intervista – Abbiamo incontrato il direttore generale di Moschino, Alessandro Varisco, e con lui abbiamo indagato lo stato dell’arte del saper fare italiano nel mondo

Nel panorama della moda internazionale Moschino occupa una posizione di rilievo dando lustro all'intero comparto italiano. Le collezioni Moschino, Moschino Cheap and Chic e Love Moschino, sono l'espressione di una realtà creativa che partendo dalla qualità dei materiali e dei pellami, ha saputo affermarsi nel corso degli anni. Questo marchio ha fatto dell'ironia, del divertimento e della provocazione i suoi punti di forza, riuscendo a veicolare con una personalità fortemente delineata l'eleganza e il gusto italiano in tutto il mondo, dove è presente con 155 boutique monomarca tra D.O.S. e franchising.
Dal 2009, il Direttore Generale della maison, proprietaria dei brand, è Alessandro Varisco. Lo abbiamo intervistato per capire lo stato dell'arte del Made in Italy, ovvero di una storia di talenti, di tradizioni di gusto, di maestria artigianale e intelligenza tecnica.

La vostra Maison è oggi un brand globale, come affrontate questa sfida?

La sfida di diventare un brand globale è ancora aperta. Stiamo lavorando su più fronti: da un lato espandendoci con l'aiuto di branch dirette quali Corea, USA, UK e Francia per favorire aperture retail. Dall'altro, in mercati soprattutto emergenti, stiamo consolidando partnership con seri operatori locali al fine di creare sinergie con chi conosce meglio di noi il territorio. Da un punto di vista stilistico, nel rispetto dei codici di marca, il prodotto si è evoluto e continua ad evolversi in uno stile sempre più internazionale che non dimentica mai le sue origini.

“Bello e ben fatto” può essere considerato ancora il motto dell'italianità nel mondo?

Nel mondo si dice che un abito è “bello e ben fatto” quando si parla di Moda Italiana. L'eccellenza risiede in una sapiente tradizione di lavoro che sa unire le qualità che provengono direttamente dal nostro passato all'innovazione tecnica e materiale dei prodotti. Tutto questo, unito alla creatività che tutti nel mondo riconoscono alle imprese italiane, costituisce un asset fondamentale della nostra nazione. Anche in questo modo si spiega come mai tantissimi brand stranieri che osano nel lusso utilizzano o possiedono fonti produttive italiane, ci identificano ancora come il punto di riferimento nel nostro settore.

Qual è il ruolo dell'innovazione nel vostro lavoro?

Nel nostro mondo, l'innovazione è fondamentale “by definition” avendo a che fare con la creatività quotidianamente. Sarebbe però un errore pensare che l'unica innovazione che produce valore sia quella legata alla creatività. Innovare anche nel modello di business è un aspetto imprescindibile per aziende che operano nel nostro settore. L'organizzazione del sistema moda non può ignorare il contesto socio-culturale in cui è inserito. Deve tenere conto che la tecnologia ha impresso una forte accelerazione ai processi creativi e produttivi, di conseguenza le aziende devono muoversi in modo più rapido rispetto al passato per poter soddisfare sempre meglio i bisogni dei consumatori.

Allegati

229_Moschino

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here