San Benedetto lancia “Twist&Drink”, il tappo legato alla bottiglia

Il player italiano del beverage analcolico anticipa la direttiva europea 2019/904 e lancia sul mercato le bottiglie d’acqua minerale con il nuovo tappo amico dell’ambiente

Acqua Minerale San Benedetto firma un'ulteriore innovazione nel mercato del beverage analcolico: si tratta del tappo Twist&Drink, che offre un’esperienza di consumo ancora più sostenibile in virtù del fatto di essere legato alla bottiglia, così da non disperderlo nell’ambiente.

 

 

“Si tratta di una novità sostenibile studiata dal reparto ricerca e sviluppo interno all’azienda con cui abbiamo anticipato la direttiva europea 2019/904 che richiede l’obbligo del tappo attaccato alla bottiglia a partire dal 2024. Siamo orgogliosi di aver introdotto questa innovazione che eviterà la dispersione dei tappi nell’ambiente agevolandone il riciclo” – dichiara Enrico Zoppas, presidente e AD del Gruppo Acqua Minerale San Benedetto. Questa novità verrà lanciata in anteprima sul formato da 0,5L della linea Ecogreen, la linea di prodotti con il 100% di emissioni di CO2 eq. compensate attraverso l’acquisto di crediti per finanziare progetti di riduzione dei gas effetto serra e realizzata con fino al 50% di plastica riciclata, il massimo previsto dalla normativa vigente in Italia”.

L’etichetta della bottiglia racconterà al consumatore il funzionamento e lo scopo del nuovo tappo anche attraverso un QR Code, collegato ad una landing page dedicata, che mostrerà all’utente un video esplicativo.

 

 

Oggi il Gruppo veneto continua ad essere punto di riferimento per il modello sostenibile adottato e per la sua vocazione green, con l’obiettivo di raggiungere l’eccellenza non solo da un punto di vista della qualità del prodotto ma anche per preservare l’ambiente e consegnare alle generazioni future un mondo sempre più pulito. È l’innovazione, tecnologica e di servizio, di prodotto e di processo, grazie alla quale l’Azienda di Scorzè ha assunto un ruolo di leader non solo per quanto riguar­da i numeri, ma anche le idee e le loro appli­cazioni in grado di soddisfare i reali bisogni dei consumatori e della distribuzione.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome