Stato e numeri delle piccole medie imprese in Italia

Il quadro delle pmi tracciato dalla nuova indagine di Facebook, Ocse e Banca Mondiale.

Le piccole imprese costituiscono più del 90% delle aziende in tutte le economie del mondo. Da qui la scelta di Facebook, Ocse e Banca Mondiale di stringere una partnership tra pubblico e privato per monitorare e fornire una panoramica costante dello scenario pmi in 22 Paesi diversi, Italia compresa.

 

 

La Future of Business Survey verrà aggiornata mensilmente, proponendosi come strumento informativo con focalizzazione sul rapporto tra le aziende e il mondo digitale. “I dati mostrano che le aziende che utilizzano strumenti digitali sono più ottimiste sulla propria situazione economica e sul futuro”, sottolinea Alessandro Micheli, Presidente Nazionale Giovani Imprenditori Confcommercio.

Ecco allora alcuni numeri fondamentali del tessuto pmi italiano:

  • Dimensioni. La stragrande maggioranza delle pmi italiane ha tra gli 1 e i 4 dipendenti

dimensioni pmi

  • Stabilità. Il 42% delle pmi italiane esiste da oltre 10 anni

pmi età

  • Prospettive economiche in miglioramento rispetto allo status quo

status pmi

  • Prospettive di assunzione in aumento, anche se non complesso l’organico resterà stabile

pmi dipendenti

  • Canale digitale. Un uso soprattutto promozionale degli strumenti online

pmi strumento

  • Una leadership a preponderanza maschile

leadership pmi

  • Tra le top-difficoltà al primo posto si piazza l’incremento delle entrate

sfide pmi

“Le piccole imprese sono tra i marketer più dinamici e innovativi e i nostri primi risultati mostrano che la fiducia espressa da queste aziende è positiva”, commenta Luca Colombo, Country Manager di Facebook Italia.

 

.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome