Trend biologico: i dati dello scenario in Italia

Italiani sempre più bio, in tutte le occasioni di consumo. Questo il quadro delinato dall’indagine realizzata da Bio4U in collaborazione con Bioera, cui è seguito il lancio dei primi distributori automatici di snack al 100% biologici, un progetto pilota attivo a Bologna ma che punta a tutto il territorio nazionale.
Ecco quanto emerso dallo studio effettuato su un campione eterogeneo di 1.000 consumatori.

Propensione all’acquisto elevata. L’84% degli Italiani ha consumato prodotti biologici negli ultimi sei mesi, di cui oltre il 60% alimentari.

Concept salubre. Le motivazioni alla base dell’acquisto risiedono nel legame istantaneo tra il termine biologico e i concetti di sanità, naturalità e genuinità. L’unico tratto negativo spontaneamente rilevato è il prezzo, considerato da alcuni eccessivo.

Consumo esteso. Fra chi acquista prodotti alimentari biologici, 3 su 10 consuma snack o bevande bio, a testimonianza di un’estensione di tale dieta, o stile alimentare, a tutte le occasioni di consumo.

Sì al prêt à manger. In legame con il punto precedente, l’88% degli italiani vede di buon occhio i distributori automatici bio (il 41% si dice “molto d’accordo”) e il 79% ne farebbe uso, con una netta prevalenza fra la popolazione attiva che lavora e studia. 8 italiani su 10 ritengono giusto che i prodotti biologici abbiano distributori automatici dedicati.

Prezzo. Il 66% è disposto a spendere di più perché si tratta di alimenti più sani.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome