Una linea di credito per le imprese agricole italiane

di Alessandro Battaglia

 

 

A Expo 2015, il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali ha presentato una nuova iniziativa in favore dell’agricoltura. Per la prima volta la Banca europea degli investimenti (BEI) ha attivato una linea di credito da 400 milioni di euro per sostenere lo sviluppo delle piccole e medie imprese italiane dei settori agricolo, alimentare e pesca, a cui si aggiungeranno nei prossimi mesi anche 50 milioni di euro per iniziative condotte dai giovani.

  • I 400 milioni erogati dalla Bei potranno attivare 800 milioni di investimenti grazie a risorse provenienti dagli istituti di credito italiani.
  • Illustrati gli interventi del Governo in favore degli under 40. La Banca Europea degli Investimenti (in collaborazione con il Mipaaf e attraverso Ismea) avvierà a breve un progetto dedicato ai giovani agricoltori di età compresa tra i 18 e i 40 anni nel quale si prevede il finanziamento di piani di sviluppo di società agricole, start-up, microimprese e coltivatori diretti.
  • BEI e Intesa Sanpaolo hanno siglato l'accordo per rendere operativa la prima parte del programma di credito da 400 milioni di euro. Di questi, 150 milioni saranno gestiti da Intesa Sanpaolo che potrà così finanziarie nei prossimi 18 mesi progetti nel settore fino a 300 milioni di euro.

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome