Fra gli 8 punti di vendita Dps rilevati da Unieuro spicca l'ex Trony ubicato nel mezzanino della metropolitana di San Babila (linea rossa)

Instancabile Unieuro, sempre pronto a rafforzare la sua rete di negozi con nuove acquisizioni. L'ultima in ordine di tempo riguarda un ramo d’azienda (in fallimento) di DPS Group Srl (in seguito Dps), composto da 8 negozi a ex insegna Trony, al momento non operativi, situati nelle province di Milano (3), Imperia (2), Padova, Potenza e Taranto.

Il controvalore dell'acquisizione - avvenuta a esito di partecipazione alla procedura competitiva indetta dal Tribunale di Milano e senza accollo di debiti finanziari e/o nei confronti dei fornitori - è pari a 3,4 milioni di euro, di cui 0,4 milioni già versati sotto forma di cauzione, e 3 milioni da corrispondere a saldo al perfezionamento dell’operazione, previsto entro 30 giorni dall’aggiudicazione del compendio aziendale. L’operazione sarà finanziata con la liquidità disponibile e le linee di credito messe a disposizione dagli istituti finanziari in occasione della totale ridefinizione dell’indebitamento Unieuro, lo scorso dicembre.

Gli 8 negozi acquisiti assommano una superficie di vendita complessiva di oltre 10.000 mq e ricavi potenziali a regime per almeno 50 milioni di euro: sono stati selezionati fra 35 ex punti vendita Dps in modo da garantire la miglior complementarietà con la già capillare e nutrita rete Unieuro.

Fra gli 8 punti di vendita acquisiti da Unieuro spicca l'ex Trony di Milano San Babila (nella foto in home un dettaglio dell'interno quando era operativo) che rappresenterà, una volta riaperto, "uno dei fiori all’occhiello della catena nel capoluogo lombardo". Con i suoi 1.150 mq in pieno centro e un traffico pedonale sicuramente intenso e continuo vista la sua ubicazione - mezzanino della metropolitana San Babila- il flagship store offrirà prodotti e servizi e veicolerà i valori del marchio Unieuro. 

"L’acquisizione di un circoscritto e selezionato pacchetto di negozi ex-Dps conferma la selettività delle nostre operazioni in termini di coerenza geografica e di ritorno sull’investimento -commenta Giancarlo Nicosanti Monterastelli, amministratore delegato di Unieuro-. Ciò è testimoniato anche dal prezzo corrisposto per gli asset, il più conveniente nella storia recente delle nostre acquisizioni".

Come per le precedenti operazioni, Unieuro rileverà i negozi privi di merce e li avvierà fin da subito a un piano di rilancio che prevede, oltre all’adozione del marchio Unieuro, il riallestimento degli spazi, il riassortimento di prodotti, la formazione dei dipendenti che verranno riassorbiti e l’adeguamento dei sistemi informativi.

Il punto di vendita di Milano San Babila verrà completamente rinnovato e adeguato ai migliori standard della catena, con l’obiettivo di diventare il punto di riferimento per la clientela milanese di Unieuro e per i numerosi turisti di passaggio.

Tutti i negozi oggetto dell'acquisizione, aggiunge Unieuro, verranno riaperti nei mesi di settembre e ottobre 2018, per beneficiare della stagione autunnale. Saranno abilitati al click and collect, cioè al ritiro dei prodotti acquistati su unieuro.it dalla clientela online, nell’ambito della strategia omnicanale che punta sulla completa integrazione dei canali di vendita. Ancora una volta, l’obiettivo resta il raggiungimento dei target di fatturato e redditività attesi nell’arco di 18-24 mesi.

 

No items found

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome