Valle D’Aosta al traino di una nuova tracciabilità Dop

La soluzione di etichettatura sviluppata da SICPA tutela i prodotti sotto regime di qualità. Il pilot valdostano sta riscuotendo crescente successo anche in altre regioni.

Lardo di Arnad Dop, Fontina Dop, Fromadzo Dop, Jambon de Bosses Dop, Vini Vallée D’Aoste Doc e Genepy Ig: sono solo alcuni dei nomi che hanno aderito al progetto pilota dell’azienda SICPA per l’autenticazione e la tracciabilità dei prodotti sotto regime di qualità.

tracciabilitàIl nuovo sistema di etichettatura, sviluppato in collaborazione con la Regione Autonoma della Valle d’Aosta ed Expo VDA, ha già coinvolto centinaia di migliaia di referenze e registra a pochi mesi dalla nascita un crescente interesse anche da parte del territorio nazionale.

La soluzione messa a punto permette di verificare l’originalità dei prodotti, ottenendo informazioni sugli stessi tramite device fissi o mobile, grazie a una speciale etichetta. progetto sicpaQuest’ultima unisce elementi di sicurezza digitali e fisici, come il codice identificativo unico usato per la tracciabilità, il QR code, nonché quegli strumenti in parte già impiegati dall’azienda nella protezione di banconote e di documenti di valore.

Il pilot di SICPA è attualmente utilizzato da oltre la metà dei produttori valdostani per diversi settori dell’agroalimentare e si adatta agevolmente a tutte le dimensioni industriali, aprendo ai vantaggi di economie di scala qualora il suo impiego venisse ulteriormente esteso.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here