Amazon, Apple e Google: accordo storico per la smart home

Novità nel settore smart home grazie a un accordo che dovrebbe consentire la creazione di un sistema standardizzato basato su tecnologie già esistenti

Novità nel settore tecnologico. Dall’accordo stipulato tra Amazon, Apple e Google nasceranno nuove opportunità hi tech per la "casa intelligente". I tre colossi hanno, infatti, sottoscritto il progetto denominato Casa connessa con Ip, che avrà la supervisione di Zigbee Alliance.

 

 

"Il nostro obiettivo è quello di unire le tecnologie già testate e sviluppare un sistema di connettività nuovo e aperto basato sul protocollo internet" spiega Google in una nota.

 

 

Stando a quanto pubblica il giornale online DeZeen, allo stato attuale, gli sviluppatori devono creare l'integrazione per Google Assistant, Amazon Alexa, Apple Siri e qualsiasi servizio di casa intelligente separatamente ma che risultino universalmente compatibili. Dovrebbe dunque essere un sistema standardizzato che potrebbe permettere ai consumatori di scegliere Alexa, Siri, Google Assistant e altri in base alle proprie preferenze. Lo standard si baserà su tecnologie già presenti sul mercato, tra cui Alexa Smart Home di Amazon, Weave and Thread di Google, HomeKit di Apple e modelli di dati Dotdot di Zigbee Alliance. Per concretizzare il progetto le tre aziende hanno creato un gruppo di lavoro ad hoc.

Sul blog aziendale, il vicepresidente dell'ingegneria Nik Sathe e l'ingegnere principale Grant Erickson di Google Nest, sottolineano che: "sebbene i dispositivi per la casa intelligente siano abbondanti, la mancanza di uno standard di connettività a livello industriale crea confusione tra gli utenti e grava sui produttori”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome