Colgate lancia un tubetto in plastica riciclabile

La plastica che lo compone è infatti la stessa usata per produrre i contenitori per il latte o altre bottiglie, già ampiamente riciclati

Fra le varie categorie di prodotto, il personal care è al secondo posto (dopo il food) per interesse dei consumatori in fatto di sostenibilità. Eppure, nonostante l’attenzione crescente riservata a questi temi in Italia e a livello globale, sono ancora moltissimi i consumatori (circa i due terzi secondo una ricerca condotta in UK da Colgate-Palmolive) ignari che i tubetti di dentifricio attualmente in commercio non si possano riciclare. La maggior parte dei tubetti infatti sono realizzati con fogli di laminato di plastica – solitamente una combinazione di plastiche – che avvolgono un sottile strato di alluminio. Il mix di materiali rende impossibile riciclarli nel metodo convenzionale.

 

 

Per questo Colgate ha lanciato il nuovo dentifricio Smile for Good, il primo sul mercato Italiano ad essere confezionato in un tubetto in plastica riconosciuto come riciclabile e certificato da RecyClass. La plastica che lo compone è infatti la stessa usata per produrre i contenitori per il latte o altre bottiglie, già ampiamente riciclati.

L’azienda, inoltre, ha condiviso la tecnologia con gli stakeholders del packaging e del riciclo perché tutti i tubetti di dentifricio sul mercato possano impegnarsi a rispondere ai requisiti di riciclabilità, dando così una vera svolta al settore e un concreto aiuto all’ambiente.

 

 

“Colgate intende rendere i tubetti riciclabili parte dell’economia circolare, facendo in modo che la plastica venga riutilizzata e non diventi un rifiuto –ha commentato Noel Wallace, chief executive officer e president di  Colgate-Palmolive. Se riusciremo a renderli uno standard fra tutte le aziende del settore, vinceremo tutti. Vogliamo che tutti i dentifrici –e in definitiva tutti i tipi di tubetto– soddisfino gli stessi requisiti di riciclabilità che noi abbiamo raggiunto. Possiamo tutti allinearci a questi standard per quanto riguarda le confezioni e continuare a competere sul prodotto all’interno.”

Oltre al contenitore riciclabile, il dentifricio Smile for Good è caratterizzato da un numero minimo di ingredienti, per il 99,7% naturali e selezionati con l’intenzione di dare al dentifricio alcuni specifici benefici. Gli ingredienti sono indicati sul fronte del pack insieme alla chiara spiegazione della funzione di ognuno. Il prodotto al momento è disponibile in due formule, Smile for Good Protection e Smile for Good Whitening, quest’ultimo con bicarbonato di sodio noto per le sue proprietà sbiancanti.

Insieme al dentifricio Smile for Good esce sul mercato anche il nuovo spazzolino Colgate Bamboo, che rende ancora più semplice per i consumatori fare scelte sostenibili, attraverso piccoli ma significativi cambiamenti quotidiani.

Il lancio del nuovo dentifricio sottolinea l’impegno dell’azienda verso un futuro di sempre maggiore sostenibilità per sé e i suoi prodotti, con l’obiettivo di raggiungere il 100% di packaging riciclabili entro il 2025. Smile for Good utilizza polietilene ad alta densità (HDPE), la plastica usata per produrre i contenitori per il latte o altre bottiglie di plastica, già largamente riciclata. Nonostante il polietilene ad alta densità sia troppo rigido per creare un tubetto di dentifricio spremibile, gli ingegneri Colgate hanno trovato il modo di combinare diversi spessori di laminati HDPE in un unico tubo che incontra gli standard di riciclo, protegge il prodotto, soddisfa le richieste di rapidità di produzione e resta facile da schiacciare.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome