Doxa diventa internazionale, al via l’unione con Bva Group

Doxa si unisce a Bva Group, gruppo franco-americano che opera in Europa, Usa ed Asia, per creare una delle più importanti realtà nel campo delle ricerche di mercato su scala internazionale. L’operazione includerà uno scambio azionario: Alchimia, la holding di partecipazioni controllata al 100% dall’imprenditrice Marina Salamon, a cui fa capo Doxa, reinvestirà la maggioranza di quanto ricevuto in azioni di Bva Group, diventando azionista della 'combined identity', Marina Salamon resterà presidente di Doxa-Bva. Confermati i ruoli di tutti i top manager della società, con sedi a Milano e a Roma, a partire dall’amministratore delegato e socia Vilma Scarpino, che resterà azionista anche in futuro. Verranno offerte nuove partecipazioni azionarie anche ai manager.

 

 

“Vilma ed io siamo consapevoli del valore di questo progetto che porterà Doxa ad un livello ulteriore di crescita –ha dichiarato Marina Salamon-. Doxa potrà ampliare il suo raggio d’azione in termini sia di competenze che di mercati, nel rispetto della propria storia. Doxa, fondata nel 1946, ha saputo evolversi sempre, accrescendo la sua reputazione nel tempo. Condividiamo con Bva gli stessi valori, e le nostre culture di ricerca sono simili. Bva è partecipata, insieme, da 4 soci-imprenditori e dal fondo Naxicap. Li stimo molto e penso che questo sia un assetto azionario rivolto al futuro, ben diverso dalle società multinazionali.”

 

 

Con questa operazione Doxa, sinonimo di ricerche di mercato in Italia, confluisce in un gruppo imprenditoriale internazionale. La nuova realtà, guidata da BVA Group, la terza più importante società di ricerche di mercato in Francia, avrà uffici in Europa, in Asia e negli Stati Uniti. L’intero staff di Doxa, 140 persone, verrà mantenuto e ampliato.

”Si tratta di un’operazione straordinaria – aggiunge Marina Salamon- che conferma la nostra apertura al futuro, e che rafforzerà la leadership italiana di Doxa. La sfida sta nel conquistare i mercati esteri, e in questo modo Doxa avrà un accesso privilegiato a nuovi progetti e clienti, su scala internazionale. Ad esempio, in Bva sono già presenti le competenze più forti, in Europa, sui temi più innovativi dei comportamenti dei consumatori: Behavioral Economics e Nudge Theory. Insieme, potremo investire ulteriormente in R&D, su scala internazionale».

Connexia, la data driven creativity agency del gruppo, non è inclusa nell’operazione. Continuerà a far parte di Alchimia Holding, e a collaborare con Doxa su tutti i progetti che includono analisi dei dati e ricerche di mercato. Sia Connexia che Doxa manterranno i loro uffici nel palazzo di via Panizza 7, a Milano.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome