Ecp, entertainment e shopping, un mix bilanciato

Eurocommercial (Ecp) è una delle società più attente alle nuove tendenze del "digital & experience" marketing nei centri commerciali (da Mark Up n.257)

Centri commerciali sempre più concentrati sull’offerta di esperienza fisica ed emozionalità; ma occorre dosare l’intrattenimento, anche perché le risorse a disposizione sono spesso sottodimensionate, così come gli spazi fisici a disposizione per organizzare grandi eventi. “Vorremmo sempre stupire la nostra clientela -dice Stefano De Robertis, responsabile del marketing e del digital per i centri commerciali di Eurocommercial Properties (per la quale rimandiamo all’intervista pubblicata su Mark Up ottobre 2016, ndr), ma ricordiamoci che l’esperienza d’acquisto vissuta dal cliente (customerexperience) che dobbiamo offrire è di tipo funzionale: gestiamo centri commerciali, e non parchi divertimenti o villaggi turistici. Dobbiamo quindi sempre creare intrattenimenti bilanciati, che tengano conto di numerose variabili”.
Quali sono in concreto le iniziative più interessanti nei vostri centri commerciali nel 2016 e nel 2017?
I centri commerciali del gruppo sono anche contenitori di relazioni, d’incontro e intrattenimento, prima che di consumo: molte sono state le iniziative organizzate nel 2016, alcune delle quali insignite  con riconoscimenti: Eurocommercial è la società  del settore più premiata in Italia, negli ultimi 5 anni, come produttore di programmi di qualità legati all’intrattenimento. Tra le tante attività degne di nota, mi piace citare l’evento “l’evoluzione dell’uomo”, attività di edutainment con mostra in galleria, lezioni e programmi didattico-formativi per le scuole alla scoperta del mondo preistorico, un evento interamente prodotto dalla società Eurocommercial e insignito anche del recente Cncc Merit Award.Un altro evento originale prodotto è stato Videogames party, excursus storico che ha coinvolto migliaia di clienti, una vera e propria maxi arena-giochi con la presenza di tutti i più noti videogame che hanno fatto la storia del gaming: dal Sega drive al  Commodore vic 20, sino alle più moderne console di gioco. Poi ricordo la collezione “Figuratevi a ferrata”, il contest gioco con la raccolta delle figurine dei giovani atleti delle società sportive ferraresi. Un evento che ha saputo coniugare intrattenimento e vendite in maniera perfetta.
La vostra peculiarità è proprio questa: lavorare in sinergia con lo show business
Una nostra peculiarità, essendo alla fine una property company, e non un’agenzia di eventi, è stata quella di aver creato nel tempo importanti partnership con entertainment company e case di produzione nazionali  e internazionali grazie alle quali riusciamo a intercettare e proporre in anteprima per le nostre gallerie spettacoli e tour di successo, promozioni e show con character-testimonial di forte attrazione grazie a licensing esclusivi legati alle più importanti case di produzione e distribuzione televisiva e cinematografica. Al Fiordaliso abbiamo recentemente lanciato la prima italiana in-store di Maggie&Bianca, programma di successo di Rai Gulp oltre ad Alex & Co., una situation comedy trasmessa su Disney Channel. Il coinvolgimento del pubblico è stato impressionante. Così come al centro Collestrada di Perugia dove ha fatto tappa il casting ufficiale per il kids cult Masha e Orso.Anche il popolare quiz show “Caduta libera” in onda su Canale 5 e condotto da Jerry Scotti, ha visto la sua prima al centro commerciale I Gigli che lo scorso anno è stato set cinematografico per “La pazza gioia” l’ultimo pluripremiato film di Paolo Virzì. Questi eventi di intrattenimento creano attrazione e fungono da magneti importanti e motore del mall durante la settimana; attraverso specifici questionari  ne misuriamo anche l’efficacia in termini di Roi.
E per il 2017?
Suggerisco la visita al nuovo parco giochi Animaleo al centro Leonardo di Imola. Vi darà l’indicazione della strada che tracceremo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here