Il nuovo fascino della casa secondo l’in-tertainer

Vive l’ambiente domestico come un luogo di socialità dove consumare cibo e cultura. Senze rinunce (da Mark Up 250)

Prima è stata la crisi: per risparmiare, sempre più persone hanno preferito i consumi domestici a quelli fuori casa. Poi la necessità è diventata virtù e la casa è diventata per molti il luogo di una nuova socialità e uno spazio dove consumare cibo e cultura senza percepire lo stare a casa come rinuncia. “Is staying in is the new going out?” titola un recente articolo del New York Times e argomenta “Non usciamo più. E perché dovremmo, quando l’allure dello stare in casa ha raggiunto picchi irresistibili? (…) Tutto l’occorrente per il weekend è oggi interamente disponibile on demand. La forza centripeta delle nostre case non è mai stata così forte”. Per farci spiegare meglio il fascino dello “staying in” abbiamo chiesto a un consumatore che incarna questa tendenza: l’intertainer. La persona qui rappresentata, per quanto ipotetica, è espressione di nuove pratiche e nuovi consumi: tecnologici, mediatici, alimentari, culturali, tutti confinati tra le mura domestiche.

070_MARKUP06_2016_In-tertainer_intPerché preferisce stare a casa piuttosto che uscire?
Perché a casa posso avere tutto quello che posso avere fuori, solo stando più comodo e rischiando di meno. Voglio vedere un film? Posso comprare un film in due click o spulciare il catalogo Netflix. Voglio una cena speciale? Posso ordinare la cena già pronta dal mio ristorante preferito e farmela portare a casa da Deliveroo o Foodinho.

Non si sente mai isolato?
Al contrario, mi sento al centro del mondo. Mi godo il mio spazio intimo ma iper-connesso, dove posso far arrivare tutto quello che voglio: cibo, cultura, divertimento …

Quindi una persona molto “comoda”?
No, anzi mi piace essere artefice delle mie esperienze, oltre che semplice fruitore. Per esempio mi sono comprato uno spillatore di birra che ora troneggia in salotto: così la birra me la spillo da solo. Oppure mi piace giocare a fare lo chef: anziché ordinare la cena già pronta ordino il box di ingredienti su Quomi o su Fanceat e cucino a casa, a volte ne escono delle cene spettacolari!

No items found

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome