illy guarda oltre il caffè

ILLYIn seguito al varo, da parte del cda, di un aumento di capitale e al lancio di un bond il cui ricavato sarà destinato soprattutto alla crescita delle altre aziende del gruppo, appare chiaro che illy punta ben oltre il business del caffè. L'obiettivo è rafforzare ed espandere le attività di Damman Frères (tè), Agrimontana (confetture), Domori (cioccolato) e Mastrojanni (vino), attività nel portafoglio del gruppo triestino che nel 2015 hanno prodotto un fatturato consolidato di 479 milioni, in crescita del 9,2% rispetto all'anno precedente.

 

 

Ora le condizioni appaiono ottimali per il piano di espansione. “Il momento è favorevole sia per i tassi sia per il buon credito su cui possiamo fare affidamento; è quindi ora di attuare una politica di allargamento, potenziando le attività delle società” – ha recentemente affermato Federico Marescotti, amministratore delegato del Gruppo illy. Si parte con l'aumento di capitale appena decretato dall’assemblea straordinaria del cda che ha fissato la quota a 38 milioni girando a capitale sociale riserve distribuibili come dividendo. In questo modo, partendo da un capitale di 12 milioni, il totale versato arriva a 50 milioni. A sostegno dell’espansione è prevista a breve, probabilmente all’inizio del 2017, anche l'emissione di bond sul mercato internazionale con scadenza 18-20 anni. La taglia dovrebbe essere di 2025 milioni di euro.

La rinnovata liquidità servirà all'espansione della holding, con il completamento della gamma prodotti che va a integrarsi con il core business del gruppo, vale a dire il caffè. Sono al vaglio una serie di società da aggiungere al portafoglio per aumentare la penetrazione sui mercati, soprattutto esteri. Gli obiettivi sono Usa, Francia, Gran Bretagna e Paesi emergenti, per esempio nell'area di Hong Kong. Le qualità necessarie devono essere allineate con la stessa filosofia di illy caffè: avere un posizionamento di eccellenza con una qualità dirompente.

A proposito dei marchi già in portafoglio, invece, per Mastrojanni l’obiettivo è aumentare la qualità e rafforzare un percorso di crescita all'estero che ha portato il marchio a essere molto quotato soprattutto negli Stati Uniti. Riguardo Agrimontana, sono stati introdotti prodotti base per pasticceria e preparati per gelato e l’obiettivo è l’espansione nella grande pasticceria all’estero, in Francia e Svizzera. Circa Domori, invece, che produce cioccolato, e Damman Frères, specializzato nel tè, l'obiettivo è aprire una serie di boutique, dove accanto alle aperture dirette è già iniziata un’attività in franchising.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome