Società specializzata nell’investimento immobiliare commerciale a livello europeo, la prima a investire in Italia (nel 1994), Eurocommercial Properties (di seguito Ecp), guidata in Italia da Roberto Fraticelli, ha vissuto un Mapic Italy piuttosto intenso e molto positivo a giudicare dalle parole di Valeria Di Nisio, Group Leasing Director: “Mapic Italy si conferma una vetrina importante per investitori e retailer nazionali e internazionali con l’Italia che riserva grandi opportunità e possibilità di sviluppo: abbia organizzato più di 100 incontri, 25 dei quali dedicati a retailer internazionali ai quali abbiamo presentato e illustrato i progetti relativi ai nostri asset; era presente anche il team francese di Eurocommercial Properties per incontrare gli operatori italiani più interessati al loro mercato”.
Fra le novità imminenti che riguardano il perimetro delle proprietà immobiliari di Ecp, spicca l’apertura di Primark (6.800 mq) il 2 giugno nel centro commerciale I Gigli di Firenze, apertura che coincide con il completamento della prima fase di rinnovo del centro: il refurbishment ha portato alla riapertura di Zara al piano terra con megastore di 3.340 mq, l’inserimento di nuovi marchi tra cui Tommy Hilfiger e il restyling di altri 20 punti di vendita.

gigliOltre all’arrivo di Primark, segnaliamo l’apertura di Mercato Centrale che apre per la prima volta in un centro commerciale con una superficie di 1.800 mq a completamento della food court.
Nel centro commerciale Carosello ha aperto da poco un Lego store di 140 mq, mentre ne Il Castello a Ferrara aprirà a breve Zara, dopo Pull& Bear e Bershka.
“Il forte entusiasmo che ha riscosso Maoic Italy in questa edizione -aggiunge Stefano De Robertis, Responsabile marketing di Eurocommercial Properties- ha consentito di riunire e incontrare i principali key player del settore, un’ottima opportunità di relazioni e di individuazione dei progetti più innovativi. In questa seconda edizione la presenza di una nuova generazione di food retailer conferma il trend in crescita del settore Food&Beverage”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome