Ferrero in corsa per Arnott’s Biscuit

Potrebbe aggiungersi un ulteriore tassello alla politica aziendale intrapresa negli ultimi anni da Ferrero, con una nuova acquisizione. Secondo l'Australian Financial Review, Ferrero, Mondelez e un consorzio che comprende KKR e Bain Capital sarebbero in lizza per contendersi le quote del brand australiano di biscotti Arnott's Biscuits.

Si tratta  del maggiore produttore di biscotti in Australia, fondato nel 1847 da un immigrato scozzese, William Arnott. L’attività nasce come panetteria di famiglia che in pochi decenni diventa una grande realtà dell'industria dolciaria australiana. In seguito l’azienda viene rilevata dalla multinazionale americana Campbell.

Secondo le indiscrezioni, le proposte per l’azienda, che sarebbe valorizzata attorno ai 2 miliardi di dollari australiani, cioè 1,4 miliardi di dollari statunitensi, 1,26 miliardi di euro, sono attese attorno al 20 di marzo. Il gruppo australiano fattura oltre 600 milioni di euro l’anno.

Se l’offerta fosse accolta, Ferrero potrebbe dare ufficialmente il via ad un'ulteriore acquisizione, che farebbe seguito a quella della  britannica Thorntons per 156 milioni di sterline nel 2015. Successivamente l’acquisto di Fannie May e Ferrara Candy Company, ma anche le acquisizioni dei biscotti olandesi Delacre e dell’azienda produttrice di nocciole Oltan. La più importante però resta quella del Gennaio 2018, quando Ferrero ha rilevato il gruppo statunitense Nestlé per 2,8 miliardi di dollari, diventando così la terza azienda dolciaria d'America.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome