Alcedo acquisisce il controllo di Eurochef

Alcedo entra nel segmento ready meals quale partner ideale per guidare l’azienda e rafforzare la struttura in un’ottica di sviluppo in Italia ed all’estero anche tramite acquisizioni

Alcedo Sgr, attraverso il Fondo Alcedo IV, acquisisce il 68% di Eurochef Italia, azienda attiva nella produzione a marchio proprio ('Lo chef a casa') e conto-terzi di piatti pronti attraverso un’ampia offerta di prodotto che copre i primi piatti, i piatti a base di carne e pesce, i condimenti, i contorni-verdure e i dessert.

 

 

Alcedo ha rilevato la partecipazione dai tre soci fondatori Stefano Stanghellini, Alessandro Cipriano e Franca Raspa. Stefano Stanghellini ed Alessandro Cipriano rimangono ciascuno con una quota del 16% mantenendo i propri ruoli all’interno dell’azienda rispettivamente nell’area produzione-acquisti e nell’area commerciale.

I soci erano alla ricerca di un partner finanziario in grado di accompagnarli nel percorso di crescita di Eurochef, ed hanno identificato in Alcedo il partner ideale per guidare l’azienda e rafforzare la struttura in un’ottica di sviluppo in Italia ed all’estero anche tramite acquisizioni.

Per Alcedo si tratta del settimo investimento con il Fondo Alcedo IV, avente una dotazione di 195 milioni di euro, la cui raccolta è stata completata a maggio 2016.

“Eurochef rappresenta una formidabile storia di successo in un segmento di mercato tra i più dinamici nel settore food -spiega Maurizio Tiveron, presidente di Alcedo-.Eurochef, anche con il marchio “Lo chef a casa” si è costruita in poco tempo un ottimo posizionamento nel segmento dei ready meals, grazie ad una combinazione unica di gusto, tradizione e praticità che viene riconosciuta da clienti e consumatori. Alcedo è entusiasta di lavorare con i due soci Stefano Stanghellini ed Alessandro Cipriano per accelerare il percorso di crescita ed internazionalizzare Eurochef, anche tramite aggregazioni in un settore che è ancora molto frammentato ma esprime delle eccellenze assolute”.

Stefano Stanghellini, fondatore, dichiara “Partendo da una macelleria ed arrivando a creare un partner affidabile per tutte le principali insegne della gdo in Italia, in pochi anni Eurochef si è affermata grazie alla qualità e all’alto valore aggiunto dei suoi prodotti in un mercato in forte crescita, caratterizzato dalla continua evoluzione dello stile di vita dei consumatori sempre più attenti alla salute e con meno tempo a disposizione da dedicare in cucina. I nostri piatti sono preparati con ingredienti freschi e di stagione dai nostri chef, che prendono ispirazione dalle migliori ricette della tradizione italiana per dare vita a specialità subito pronte da assaporare. L’elevata tecnologia produttiva, la selezione accurata degli ingredienti ed il personale qualificato sono la chiave del successo di Eurochef”.

Alessandro Cipriano, socio, ha aggiunto: “La presenza al nostro fianco di un forte e strategico investitore, come Alcedo, non può che accrescere e sviluppare il potenziale già insito in quello che è un vero e proprio caso di successo. Il mercato italiano inoltre è fatto da tante piccole aziende specializzate in un singolo o pochi prodotti, come ad esempio la pasta, le verdure, la pizza. Noi lavoreremo per aggregare alcune di queste eccellenze così da poter offrire ai nostri clienti una gamma ancor più ampia ma sempre di altissima qualità, rafforzando il nostro posizionamento quale partner privilegiato dei principali operatori della gdo italiana, ma anche guardando a nuovi settori e a nuovi mercati, anche esteri”.

La società, con sede a Sommacampagna (Verona) è nata nel 1998 dall’intuizione di Stefano Stanghellini, specializzandosi nella produzione e commercializzazione di piatti pronti e pastorizzati di gastronomia fresca e affermandosi negli anni come partner per le principali catene della gdo, anche grazie all’ingresso di Alessandro Cipriano. Nel corso del tempo la società ha affiancato alla linea tradizionale anche le linee vegana e biologica, distinguendosi sul mercato per l’utilizzo di ingredienti naturali di prima qualità.

Tutti i prodotti sono pastorizzati e tutte le fasi di produzione sono gestite internamente per garantire elevati standard qualitativi in uno stabilimento di circa 10.000mq, dotato di impianti produttivi all’avanguardia.

Negli anni l’azienda si è evoluta diversificando la produzione, i canali di vendita e sviluppando alcuni marchi propri da affiancare ai prodotti unbranded per i banchi gastronomia, registrando un’importante crescita dei ricavi e della marginalità. Per il 2019 è previsto un fatturato di oltre 19 milioni di euro.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome