Fase 2 e centri commerciali, per Igd primi riscontri “molto incoraggianti”

Nei primi tre giorni di fase 2 hanno aperto al pubblico 9 negozi su 10 all'interno dei centri commerciali di proprietà di Igd. Che si sta preparando alla fase 3 con Moving Forward

Nei tre giorni compresi fra lunedì 18 e mercoledì 20 maggio, l’80% dei visitatori rispetto allo stesso periodo del 2019 ha scelto di tornare a frequentare fin da subito i centri commerciali. Lo comunica Igd Siiq SpA, uno dei principali proprietari immobiliari retail in Italia, aggiungendo che, attualmente, oltre il 90% dei punti di vendita risulta aperto e operativo, mentre i rimanenti si stanno organizzando per rientrare in attività quanto prima.

 

 

Va ricordato che tutte le strutture di Igd non hanno mai chiuso durante il lockdown, garantendo i servizi primari (generi alimentari, farmacie, ottica e altri) e adottando le misure necessarie per svolgere le attività commerciali in piena sicurezza.

Sicurezza sanitaria: principali misure adottate

A questo proposito, Igd aggiunge che "la buona affluenza risente positivamente delle importanti misure adottate a tutela della sicurezza e salute dei visitatori e degli operatori nelle gallerie commerciali: percorsi differenziati fra servizi essenziali e non, climatizzazione basata sul ricambio naturale dell’aria e non sul suo riciclo, disinfezione quotidiana e sanificazione periodica, termocamere per la rilevazione della temperatura corporea in assoluta discrezione e tutela della privacy, accesso prioritario per personale medico o infermieristico, rispetto del limite di 1 persona ogni 10 mq con blocco automatico degli accessi. Il tutto supervisionato dalla vigilanza del centro commerciale, a cui è affidato anche il compito di evitare assembramenti e di far rispettare l’obbligo di indossare le mascherine".

Anche in Romania, che è uscita dal lockdown sabato 16 maggio, si registrano flussi significativi di visitatori, per quanto vi siano ancora restrizioni per i negozi più grandi e per le ristorazioni.

Igd sta inoltre lavorando alle sfide che si porranno nella fase di rientro dall’emergenza e ritorno alla normalità. È stato predisposto il piano Moving Forward composto da alcune azioni e obiettivi su cui si lavorerà nei prossimi mesi: nuove azioni promozionali in risposta alla crisi economica, rafforzamento delle opportunità collegate all’omnichannel, incremento della digitalizzazione con la personalizzazione dei servizi.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome