Il futuro del retail secondo Bain & Company

Trend e proposte per il retail nell'era post-Covid durante l'intervento di apertura del Marketing & Retail Summit 2020

Sono diversi gli stimoli offerti da Andrea Petronio, senior partner Bain & Company all'apertura dei lavori del Marketing & Retail Summit 2020.

 

 

Alcuni trend individuati da tempo trovano nuovi risvolti nell'era post-Covid, con situazioni particolari.

L'online ad esempio sta vivendo una fase evolutiva con il 73% dei consumatori che cerca un'esperienza personalizzata. Per coloro che fino ad oggi sono rimasti ai margini dell'eCommerce, questa rappresenta quella che Petronio definisce l'ultima chiamata per cogliere le opportunità della vendita online.

 

 

Un altro dato interessante riguarda lo smart working, con il 29% delle persone a reddito elevato che si sono spostate dalle grandi città ed il 40% di coloro che cercano casa che si stanno orientando verso soluzioni fuori dalle metropoli. Un cambio epocale che avrà effetti sulla vita di tutti.

Immancabili i big data: le aziende che li usano in maniera strategica registrano performance migliori a tutti i livelli. Il postcovid aggiunge interessi ad alcuni dettagli precedenti, che diventano strategici: migliori prestazioni finanziarie, decisioni più veloci. Da qui l'importanza dei Big Data per le imprese: per governare il futuro compiendo passi corretti.

E se l'automazione si appresta a prendere il sopravvento, "anche dalla governance tradizionale le imprese possono ancora recuperare ampi margini di efficienza, da immettere nel mercato della prossima normalità".

Infine, è la ristrutturazione della rete uno dei temi strategici del prossimo futuro per i retailer, anche in tempi di nuove partnership da creare. Bisogna consentire ai clienti la "scoperta" perché il 50% dei giovani dai 18 ai 24 anni cerca i prodotti sui social network prima dell'acquisto e perché nel 70% dei casi c'è un tasso di conversione più elevato per i clienti che hanno "interagito" con i prodotti consigliati.

I marchi più emotivamente connessi hanno 2 volte il numero di clienti disposti a pagare il 20% in più per il loro prodotto. I brand vincenti di oggi e domani sono quelli con un'identità valoriale forte. Più valori (emozionali, aspirazionali) il consumatore riconosce, più le performance migliorano.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome