P&G, nuovo obiettivo: ridurre del 30% le emissioni a effetto serra

Procter & Gamble (P&G) annuncia il nuovo obiettivo di ridurre del 30% le emissioni assolute di gas a effetto serra dalle sue strutture entro il 2020. Sviluppato in collaborazione con il WWF (World Wildlife Fund) il nuovo traguardo mira a ridurre le emissioni di gas a effetto serra che influiscono sul clima.“La conservazione dell'energia e l'aumento delle rinnovabili non trainerà solo la riduzione delle emissioni, ma diminuirà anche i costi contribuendo a creare soluzioni innovative che aiuteranno il nostro marchio ad affermarsi presso i consumatori” La Società è inoltre entrata a far parte del Climate Savers Program, sponsorizzato dal WWF, in cui le aziende leader collaborano e accelerano il proprio impegno per affrontare i cambiamenti climatici.

  • Il commento di Len Sauers, vicepresidente della sostenibilità globale di P&G: “Sentivamo che era importante proporre un obiettivo ambizioso con un fondamento scientifico per contribuire a risolvere i problemi posti dai cambiamenti climatici”.
  • Alla luce dei più recenti dati scientifici presentati dall'Intergovernmental Panel on Climate Change, la riduzione del 30% garantisce il supporto, da parte di P&G, degli sforzi internazionali volti a evitare un rialzo delle temperature globali di oltre due gradi Celsius, in linea con le metodologie basate su dati scientifici che aiutano le aziende ad allineare gli obiettivi con la climatologia.
  • P&G prevede di centrare il nuovo focus continuando a concentrarsi sulla conservazione dell'energia e aumentando il ricorso alle energie rinnovabili. “La conservazione dell'energia e l'aumento delle rinnovabili non trainerà solo la riduzione delle emissioni, ma diminuirà anche i costi contribuendo a creare soluzioni innovative che aiuteranno il nostro marchio ad affermarsi presso i consumatori”-ha dichiarato Martin Riant, presidente del gruppo P&G ed executive sponsor di Global Sustainability.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here