The Medelan, nuovo polo retail-attrattivo a Milano-Piazza Cordusio

da sin. Stefano Boninsegna (Lead Architect GLA) e Pietro Clemente, executive director asset management di Fosun Hive Italia
Progetto di restauro conservativo e refurbishment dell’ex Palazzo del Credito Italiano presentato da Fosun Hive Italia e GLA

Pietro Clemente, executive director asset management di Fosun Hive Italia, e Stefano Boninsegna, titolare di GLA (Genius Loci Architectura) hanno presentato oggi il progetto di restauro conservativo e refurbishment dello storico palazzo ex sede del Credito Italiano, futuro polo attrattivo di Piazza Cordusio insieme agli altri due grandi edifici, già occupati dai nuovi tenant di spicco internazionale: Starbucks Reserve Roastery (ex Palazzo delle Poste) e Uniqlo nel Cordusio 2.0 di Hines.

 

 

Per vedere il nuovo The Medelan ci vorranno due anni di lavori, considerando anche l'importanza storica dell'immobile che è in realtà costituito da 3 corpi per complessivi 55.000 mq che occupano un'area corrispondente, a livello perimetrale, a piazza Cordusio, via Grossi, via Santa Margherita (all'altezza della statua di Carlo Cattaneo) e San Protaso. Il palazzo principale è quello dell'ex Credito Italiano, progettato dagli architetti Luigi Broggi e Cesare Nava, che confina lungo via Tommaso Grossi con l'edificio Magazzini Contratti (1903, Luigi Broggi). Di più recente costruzione (1960, Giovanni Muzio, l'architetto della famosa Ca' Brutta in via Moscova), è l'ala del palazzo che completa la struttura di 55.000 mq compresa tra piazza Cordusio, via Grossi, via Santa Margherita, via Protaso e via Porrone.

 

 

La proprietà immobiliare è la cinese Fosun che tramite Fidelidade (la più grande compagnia assicurativa portoghese) ha acquisito nel 2015, per 344 milioni di euro, da IDea Fimit Sgr-Fondo Omicron. L'immobile è stato conferito al Fondo Broggi, gestito da DeA Capital Real Estate Sgr, società di Gruppo De Agostini specializzata in fondi comuni di investimento immobiliare con una quota di mercato superiore al 22,5%.

Tra restauro e riqualificazione l'investimento ammonta a 100 milioni di euro. La destinazione del nuovo immobile sarà a prevalenza uffici (19.000 mq) e retail (12.000 mq) con una buona offerta di F&B (2.000 mq). È previsto un ristorante sul tetto (rooftop restaurant) collegato ai piani dell'edificio: 3 livelli, da -1 (dove è prevista un'area di ristorazione) a +2.

L'obiettivo è ricavare 8 spazi retail fra i quali un flagship store nell'abbigliamento, ma non si entra per ora nel dettaglio della commercializzazione, che sarà seguita da Cbre, Cushman&Wakefield e Jll. Quindi non èstato detto in conferenza stampa se anche l'ex sede del Credito Italiano (Palazzo Broggi) avrà un equivalente di Yamamay, Starbucks e Uniqlo, già aperti su Piazza Cordusio.

La riqualificazione dei Palazzi Broggi-Nava-Muzio rientra nella più ampia operazione di riassesto di una piazza -Cordusio- che non è mai stata fino a poco tempo fa pienamente valorizzata, essendo più che una piazza, un corridoio di passaggio pedonale e veicolare tra Duomo via Loggia dei Mercanti e Castello Sforzesco attraverso il passaggio di via Dante. Nella prospettiva c'è un rifacimento vero e proprio della piazza per facilitare il percorso pedonale, oggi non molto easy.

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome