Double Tree by Hilton - Trieste - Italy / © 2019 Roberto Pastrovicchio
Fra i curatori del restauro di questo storico hotel (risale a inizi Novecento) F&M Ingegneria e Arcadis

Dopo due anni di lavoro, apre al pubblico il Double Tree by Hilton, hotel 4 stelle di lusso nella centralissima Piazza della Repubblica a Trieste.

 

 

L’intervento di restauro e risanamento conservativo di questo palazzo risalente ai primi del Novecento, ha visto fra i protsgonisti Corti di Baires, un restyling firmato F&M Ingegneria per il progetto strutturale e la direzione lavori insieme allo studio Caberlon Caroppi per il progetto architettonico e Arcadis Italia per le attività project management.

 

 

F&M Ingegneria, leader in soluzioni progettuali nei campi dell’ingegneria civile, delle infrastrutture, del project management e della sostenibilità, ha seguito e curato la direzione lavori, il progetto preliminare, definitivo ed esecutivo delle strutture oltre al progetto di miglioramento sismico.

Ad Arcadis Italia, società di consulenzaingegneristica e ambientale, specializzata in soluzioni sostenibili per la realizzazione e la gestione di asset immobiliari e naturali, sono stati affidati i servizi di project management.

L’intervento  la rifunzionalizzazione dell’edificio, che per anni ha ospitato una compagnia di assicurazione, per trasformarlo in albergo con un duplice obiettivo: conservare le caratteristiche originali del palazzo rispettando i vincoli architettonici; e inserire elementi di design contemporaneo coniugati con gli aspetti pratici di una struttura ricettiva.

Double Tree by Hilton - Trieste - Italy / © 2019 Roberto Pastrovicchio

L’hotel è dotato di 125 camere, di cui 25 suite, aree reception, sala meeting, centro benessere e spa, oltre a sale conferenze multifunzionali. A questi servizi si aggiungono Novecento Restaurant e Berlam Coffee Tea & Cocktail, ristorante  e bar interni alla struttura. Sono state realizzate diverse tipologie di camere che vanno dai 23 mq della standard agli 80 mq della suite presidenziale. A livello stilistico le camere sono state progettate con l’obiettivo di ricreare la sensazione del soggiorno in uno yacht, ispirato alla vita marittima di questa città portuale.

Arcadis Italia ha supportato il cliente nell’individuazione degli obiettivi dell’intervento evidenziando i pro e contro da un punto di vista di tempi, costi e qualità della realizzazione del progetto. In seguito ha coordinato i diversi soggetti coinvolti nella redazione dell’intervento, verificato la completezza di tutte le fasi progettuali e, in accordo con la committenza, ha valutato le scelte progettuali sulla cui base sono stati stimati i relativi costi di realizzazione e le soluzioni alternative per l'ottimizzazione dell’importo delle opere (value engineering). Inoltre, ha previsto l’organizzazione della gara di appalto per la scelta del general contractor, e supportato il cliente durante tutte le attività di cantiere attraverso la verifica del programma lavori esecutivo e il monitoraggio delle scadenze intermedie e finali. Arcadis ha gestito la partecipazione alle riunioni di cantiere settimanali finalizzate alla risoluzione dei problemi sorti in campo, occupandosi dell’assistenza nella definizione tecnico-economica di varianti e relative modifiche di costi. Ha coordinato i rapporti, insieme alla Direzione Lavori, con gli enti coinvolti, dialogando costantemente con il gestore alberghiero (HNH Hospitality) e il brand (Hilton).

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome